DONNA DI FUOCO

DONNA DI FUOCO

E’ la donna libera che ha preso possesso della sua femminilità, e che non ha più paura di mostrare la sua forza (fuoco) interiore, e che cammina finalmente nella vita.

Quando una donna diventa di fuoco? Questa è la domanda da porci, quando? Per me è stato ed è ancora un passaggio di consapevolezza  interiore: prendere atto  che non sono il ruolo che mi hanno imposto i miei cari, la società, Io sono un individuo che ha la propria sensibilità indipendentemente dal ruolo. Io Sono.

Quando cresci con una madre molto Yang non ti viene insegnata la dolcezza e la giusta determinazione di un femminile sano, ma ti viene insegnata la forza e la prepotenza di un maschile malato.

Quando vieni violata sin da bambina con imposizioni assurde, con botte continue impari a difenderti riproducendo la sola forza che conosci, quella che impari dalla madre. Così affronti la vita sfidandola continuamente senza renderti conto che è il modo sbagliato di vivere. I tuoi cari si appoggiano a te perché ti sentono forte senza capire che la tua forza è solo apparente, è solo una forma di  sopravvivenza e nient’altro, è una forza sbagliata, non sana, non è una forza che può cambiare il mondo ma è una forza che lo distrugge perché li condiziona e li rende deboli.

La presa di coscienza di tutta questa dinamica ti libera come donna. Il modello materno è veramente una gabbia, anche se pensiamo di essere diverse, anche se ci muoviamo in modo diverso con i nostri figli, la matrice che c’è in noi rimane. Quando ce ne accorgiamo? Quando diventiamo più mature, quando il nido si svuota, e non abbiamo più distrazioni allora solo allora ti osservi e ti rendi conto di quanto hai assimilato dalla madre, da qui inizia la rinascita perché riprendi in mano la tua parte di donna selvaggia, riprendi in mano la tua parte creativa e ricominci una nuova vita. NON C’E’ ETA’, questo è quello che io ho capito, non c’è età per rinascere, basta volerlo per diventare una donna di fuoco.

Questa è la mia esperienza.  Voglio dire alle giovani generazioni che non bisogna per forza invecchiare per prendere coscienza del modello materno, voi che siete giovani incominciate la vostra vita porgendovi delle domande, e dandovi le giuste risposte, solo così vivrete una vita piena, e soprattutto la vostra vita, e non la riproduzione della vita degli altri. E’ ora che questa catena si spezzi, è il solo modo che abbiamo per creare una società migliore.

 

Gabriella Trabattoni

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *